06 apr 2011

Buco dello ozono: abbiamo toccato l'apice!

l’ESA, l’Agenzia Spaziale Europea ha comunicato che nel mese di marzo è stato rilevato sull'Artico, grazie al satellite Envisat un livello talmente minimo di ozono da essere considerato un record.
Le cause del fenomeno sarebbero da ricercare nel "vortice polare" cioè in venti insolitamente forti, che colpiti dal sole emettono bromo, il quale danneggia lo strato atto a proteggerci dai raggi ultravioletti emessi dal sole.   
Questa volta, il guaio non sembra essere imputabile all'azione dell'uomo che come sappiamo  è il principale responsabile dell'assottigliamento dello strato di ozono.
Bisognerebbe comunque prendere provvedimenti, e non ci stancheremo mai di dirlo..con energie pulite!!

0 commenti: