4 mag 2011

La macchina obsoleta: l'uomo!

Chi ti scrive è Joe, e non ha belle cose da dirti,
Certo, niente che ti possa far male, solo qualcosa che cercano di nasconderti, che cercano di far passare inosservata insieme alle tante cose che ti tengono nascoste, incatenandoti alle catene dell'ignoranza.
Dici che uso un linguaggio duro?..certo fratello, è l'unico modo per farti risvegliare dal torpore, e farti riprendere coscienza della scatola nera che ti hanno rubato, che ti hanno abituato a non usare..la tua ragione! ..LOGOS direbbero gli antichi greci.
Si perchè sei contento quando ascolti alla tv che il nuovo droide appena costruito si avvicina sempre di più ad essere autonomo, sei soddisfatto quando prendono dei neuroni animali e li mettono al comando di un pezzo di ferro..
Stai dimenticando qualcosa, prova a pensare..
Filosofi e pensatori sono sicuramente giunti a queste conclusioni..in fondo è solo logica , basta mettersi a pensare e non considerare le cose in comprtimenti stagni.
Voglio parlarti di Dio amico mio, sò che non coglierai il nesso ma pazienta, te lo spiego subito.
Immagina Dio, l'essere perfetto, onnipotente, infinito..
Dio è in tutto e tutto è Dio, essendo onnisciente conosce tutto quello che accadrà..
Amico mio stai iniziando a far girare quelle rotelline?..
Ora pensa alla scienza, che ti parla di creature esistite prima dell'uomo, i dinosauri., come unisci Dio a questa forma di vita esistene prima di noi? Pensi che il Creatore abbia fatto una prova?
No! Dio ha fatto accadere qualcosa perchè a quegli esseri succedesse l'uomo,più evoluto e intelligente.
L'abbiamo detto prima, Dio è onnisciente e onnipotente, quindi sa tutto, e tutto viene da lui.
Un tizio chiamato Nicola Cusano, disse una volta che Dio è l'unità contratta che si esplica nella molteplicità degli enti.
Tradotto significa che l'Onnipotente è in tutte le cose e sapeva dall'inizio dell'universo che ai dinosauri sarebbero succeduti gli uomini...tutto programmato,..dai, ci sei ,fai l'ultimo sforzo.
Si esatto..all'uomo presto succederanno le macchine.

Con affetto
Joe

0 commenti: