24 set 2011

Sarà possibile cancellare ricordi dolorosi e traumi

La psicologia e la psicanalisi da tempo indagano sulla possibilità di "guarire dai traumi", e , in particolare, la psicoanalisi affronta la questione facendo rivivere ai pazienti i propri brutti ricordi.
 Questa prassi non è molto piacevole per il paziente, anzi, in casi di gravi di abusi o di maltrattamenti questo tipo di "cura" rappresenta spesso un'ulteriore trauma per chi ne è sottoposto.
Arrivano però in questi giorni novità su questo argomento dall' America, dove la dottoressa Cristina Alberini e il suo staff di neuropsicologi hanno fatto luce sui meccanismi del cervello che possono bloccare i ricordi.
I ricordi, spiega la dottoressa ,sono più impressi nella mente se sono accompagnati a stati di stress elevato dovuto al rilascio di ormoni da parte dell'organismo.
Si sta vagliando la possibilità di agire farmacologicamente bloccando i recettori del cortisolo quando il ricordo non è ancora"cementificato" così da non renderlo emotivamente rilevante.

Ci vorrà tempo per chiarire definitivamente la questione, ma l'augurio è che un domani sia possibile per chi ha subito gravi traumi  cancellare definitivamente dal proprio cervello e dalla propria vita quanto gli è capitato.

0 commenti: