19 dic 2011

COSTANTINO GIRO : PASSIVE METAMORPHOSIS - MY CHEMICAL HOPE

PASSIVE METAMORPHOSIS - MY CHEMICAL HOPE


BREVE NOTA BIOGRAFICA


Nato a Biella nel 1981, vive solo una breve parentesi nel contesto sociale
piemontese, trasferendosi giovanissimo nel salernitano, dove inizia presto a legarsi
al mondo dell’arte metropolitana ed a maturare un crescente interesse verso la
possibili espressioni estetiche dei propri vissuti culturali ed emotivi,
appassionandosi principalmente alle varie tecniche di alterazione corporea e
maturando così una concezione simbiotica tra artista ed opera d’arte fino a
confociare entrambi nello stesso elemento. Trasferitosi a Milano appena ventenne,
inizia ad ampliare il proprio interesse verso altri mezzi espressivi, attratto
particolarmente da quelli classici, e maturando un crescente e continuo interesse
verso una più formale pittura figurativa, che evolve però gradualmente grazie ad
una gestualità sempre più accentuata verso una pittura dall’elevato valore
emozionale, radicando la propria ricerca sempre verso quei vissuti fonte di disagio,
ricercandone e ricreandone gli stessi livelli emotivi nonostante i vincoli di forma di
una figurazione viva e persistente.

1 commenti:

Anonimo ha detto...

Grande!!!!!