19 dic 2011

SERGIO MARI : UN MONDO CADUTO

UN MONDO CADUTO



Ci hanno spento vetrine e luci, e stelle nel cielo.
Signori si chiude!
Semaforo - Stop! - il rosso dov’è?
- E’ servito al tramonto - urla un pittore.
Suite per clacson nell’aria.
Occhi negli occhi noi, muti, fremono le dita,
- TVB - sui nostri Smartphone.
Ci abbracciamo, in una luna di silenzio.

BREVE NOTA BIOGRAFICA

Dal 1978 al 1993 è stato calciatore professionista con militanza in squadre di serie B e C.
Dal 1993 al 2004 è stato direttore della galleria di arte contemporanea MB47 di Salerno e nello stesso anno svolge il corso di Curatore di Mostre di Ludovico Pratesi a Roma.
Ha partecipato ha numerosi stage teatrali tra cui quelli del Living Theatre di New York, di Joseph Ragno dell’Actor Studio di New York e della regista Emma Dante; ai laboratori dell’argentina Naira Gonzales e degli attori Renato Carpentieri e Lino avendola.
Inoltre ha frequentato lo stage di scrittura di Letizia Russo e ai laboratori sull’arte del racconto di Laura Curino e Mario Mascitelli.
A Salerno nel 2009, scrive e interpreta il monologo Quando la palla usciva fuori con la regia dell’attore-scrittore Peppe Lanzetta.
Nel 2010 scrive e interpreta il secondo monologo Né calci d’angolo da battere, né cancelli da aprire con musiche del contrabbassista jazz Aldo Vigorito.
Quando la palla usciva fuori è il titolo del suo primo libro.

0 commenti: