19 nov 2012

Il segreto di lazzaro : un romanzo di letizia Vicidomini


Incontriamo Letizia Vicidomini autrice del romanzo “Il segreto di Lazzaro” edito da CentoAutori e con la prefazione di Maurizio de Giovanni. Una storia avvincente, piena di luci ed ombre, con un protagonista assoluto che incontriamo già nel titolo.

D. La domanda che nasce d’istinto è questa: qual è il “segreto” di Lazzaro?
R. Se lo rivelassi cadrebbe uno dei presupposti della storia che è, anche, una sorta di giallo, con una serie di fatti che attengono alla vita di Lazzaro Romano, nato in Puglia, vissuto per trent’anni in Argentina e di ritorno nella sua terra per un motivo molto importante. La sua adolescenza è stata caratterizzata da una storia familiare ai limiti della violenza, da un rapporto speciale con la madre Cecilia e con la sorella Livia che rappresenta oggi il suo unico legame . E’ lei l’artefice involontaria del suo ritorno, perché attraverso una sua lettera Lazzaro scopre di avere una ragione per la quale rifare il viaggio inverso a quello compiuto all’età di diciassette anni.
D. La storia si svolge su due binari, con un espediente narrativo molto incisivo. Il racconto dei fatti, in terza persona, e il contrappunto di vere e proprie riflessioni del protagonista che analizza le sue emozioni e approfondisce al lettore gli eventi della sua vita.
R. La meravigliosa esperienza della scrittura spesso prende vie inaspettate al momento di mettere su carta le idee. I personaggi hanno vita autonoma, pretendono spazio e intendono esprimersi al meglio. Il mio Lazzaro necessitava di uno spessore psicologico per mostrarsi ai lettori della sua storia, quindi i monologhi interiori, i flashback, l’introspezione erano fondamentali.
D. C’è tanto amore in questo romanzo, ma certamente non è una storia sdolcinata, anzi, a volte è molto dura.
R. Sì, nella vita di Lazzaro c’è l’amore, meraviglioso e totalizzante, ma anche la sua forma più tragica e deviata, ci sono la sofferenza, la voglia di riscatto, il senso di giustizia che lo accompagna in ogni sua azione e, soprattutto, ci sono la terra e la famiglia.


D. Anche Maurizio de Giovanni ha scritto di questi elementi nella sua prefazione.
R. Certo, Maurizio è stato il primo a focalizzare questi elementi nella sua splendida prefazione, della quale gli sarò grata per sempre. Un viatico come il suo non è cosa da poco, è un imprinting che promette di portare fortuna al mio romanzo. Avere il consenso, scritto per di più, del proprio autore preferito non è cosa da tutti! Sono estremamente felice di averlo incontrato e di poter contare sulla sua guida e le parole che ha scritto per me, lasciatemelo dire, sono splendide. Solo quelle valgono il costo del libro!
D. A proposito, dove si trova e qual è il prezzo di copertina?
R. La casa editrice, Cento Autori, è distribuita in tutta Italia, isole comprese, e tutti i riferimenti si trovano sul suo sito. In ogni caso è disponibile nel circuito delle Feltrinelli e in molte librerie fiduciarie, quindi non avete scuse. Il costo è volutamente contenuto, 9 euro e 90, per consentire anche ai giovanissimi di comprarlo. Un libro va acquistato, posseduto e rispettato. Deve diventare un pezzetto della nostra casa e della vita di ognuno.
D. Auguriamo a “Il segreto di Lazzaro” di entrare nella vita di tante persone, allora.
R. E io mi auguro che la vita di Lazzaro cambi un po’ quella di tutti coloro che vorranno conoscerla. In meglio, ovviamente.



0 commenti: