18 giu 2016

Arti marziali : perchè praticarle oggi



Le arti marziali hanno un fascino particolare che deriva da un'antichissima tradizione.

Nate come sistema di difesa in oriente, le discipline marziali sono oggi praticate da milioni di persone anche in occidente.

Quello che va sottolineato però è che non si tratta di semplici tecniche di combattimento volte esclusivamente alla sopraffazione del nemico, bensì, di un sistema complesso che integra un processo di consapevolezza ed un marcato potenziale spirituale che è stato spesso dimenticato dai praticanti che ne esaltano esclusivamente il lato fisico e tecnico.

Le arti marziali, se praticate correttamente insegnano il controllo dei propri stati mentali, del proprio corpo e aumentano l'autostima.

Non tutti sanno che esistono arti marziali "interne", nelle quali prevale appunto l'aspetto spirituale, possiamo menzionare tra le tante il TAI JI QUAN, lo XING YI QUAN e il WUDANQUAN.

Queste discipline si caratterizzano per l'estrema lentezza dei movimenti, a testimoniare l'assoluto controllo del proprio corpo e quindi della propria mente.


Esiste poi in quasi tutte le arti marziali il concetto di energia, in giapponese "KI", termine che può essere tradotto come "forza vitale".

« Nella pratica, quando il tuo avversario sferra un colpo, devi già essere in movimento. Dopo che l'hai visto muoversi, è già troppo tardi ed un falso movimento da parte tua è fuori luogo, perché il colpo del tuo avversario è quasi mortale. Muoversi simultaneamente con il colpo; si deve sentire l'intenzione dell'avversario. Ma, in realtà, non è questione di usare la mente, ci si deve muovere naturalmente, senza pensarci. Quando raggiungerai questo stato, riuscirai a muoverti simultaneamente con l'ordine. Se pensi troppo all'inizio del colpo dell'avversario, non ti renderai conto dei suoi movimenti. Solo quando la tua mente è tranquilla come una pozza d'acqua e sei fisicamente all'erta, potrai renderti conto dei movimenti dell'avversario e della sua respirazione naturale. In questo stato sentirai i cambiamenti di sentimento del tuo avversario »
(Morihei Ueshiba - Fondatore della disciplina dell'Aikido : fonte wikipedia)

Che dire quindi, le arti marziali possono essere uno dei metodi per ottenere quel dominio mentale di cui tanto si parla in questo blog e dare una spiritualità nuova  all'individuo che le pratica insieme a un senso di controllo fisico e un nuovo modo di percepire i fenomeni e la spiritualità.

0 commenti: