18 nov 2016

Mia : il romanzo di Federica Flocco


Esordio convincente della giornalista Federica Flocco, volto di Canale 21 e vicepresidente della Libreria di tutti Iocisto, al Vomero. (Napoli)

MIA è il titolo del libro (Alessandro Polidoro Editore), nel quale si intrecciano storie di ordinaria violenza. 
MIA affonda nelle radici del dolore subìto e del dolore inferto, nella storia di una famiglia e delle conseguenze di atti di violenza ripetuti e tramandati. 
Ma la violenza di genere, vista attraverso gli occhi e l’anima della protagonista Amalia, viene affrontata nel romanzo anche dal punto di vista e dell’uomo, del suo modo di pensare alla violenza, del suo essere ugualmente vittima. 

Questo angolo visuale, dell’uomo maltrattante, è quello che da tempo l’AIED (Associazione Italiana per l’Educazione Demografica) sta portando avanti in un progetto di sostegno agli uomini maltrattanti. Lo sportello di ascolto, aperto dal mese di febbraio, si propone di intervenire su e con l’uomo “maltrattante” ben prima che la rabbia, l’aggressività, la violenza, rompendo le fragili barriere poste dall’amore “malato”, irrompano, non più controllabili, provocando le tragedie di vite distrutte. La violenza contro le donne diventa sempre più frequente, più efferata, più diffusa. Non solo quella che “sale agli onori della cronaca”, ma anche quella quotidiana, più silenziosa, strisciante, che caratterizza molte troppe relazioni. È necessario continuare a parlarne, a denunciare, a svelare. 



È necessario un lavoro capillare di prevenzione nelle famiglie e nelle scuole, a cominciare dall’asilo. 
È necessario sostenere gli uomini maltrattanti affinché imparino a dare un nome alla loro violenza e, attraverso il nome, la riconoscano e la combattano. Iniziamo a parlarne anche nei libri.

Vi lasciamo all'intervista con l'autrice, buon ascolto..

video

0 commenti: